info@consafe.it

05411648549

Regione Emilia-Romagna: nuovo bando dedicato agli investimenti produttivi

Regione Emilia-Romagna: nuovo bando dedicato agli investimenti produttivi

Pubblicato il nuovo bando dedicato agli investimenti produttivi, con cui la Regione Emilia-Romagna intende promuovere competitività e sostenibilità delle PMI manifatturiere e dei servizi.

Tra le spese agevolate anche l’acquisto, anche nella forma del leasing, di beni strumentali materiali – quali macchinari, attrezzature e impianti e servizi di consulenza specializzata per la realizzazione del progetto e per l’ottenimento delle principali certificazioni.

I progetti presentati dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a € 50.000.

Il contributo è a fondo perduto, nella misura massima del 40% della spesa ammessa e per un importo non superiore a € 150.000.

Noi di CONSAFE possiamo supportare la tua azienda nella scelta dei macchinari e in una valutazione qualitativa e quantitativa della documentazione necessaria a corredo dell’acquisto.

robot-arm-bending-metal-sheet-by-sheet-bending-mac-2022-04-20-19-08-54-utc

OGGETTO

Sono ammissibili gli interventi aventi ad oggetto l’implementazione di tecnologie e sistemi finalizzati all’introduzione di innovazioni di processo, di prodotto, di servizio e organizzative idonee:

  • ad ottimizzare, efficientare e rendere più produttivi e sostenibili i processi aziendali interni;
  • a favorire la crescita e il consolidamento dell’impresa proponente all’interno delle filiere di appartenenza;
  • a favorire il posizionamento dell’impresa proponente in mercati e/o filiere produttive diverse da quelle di appartenenza;
  • a contribuire alla neutralità carbonica e alla lotta al cambiamento climatico;
  • a determinare una ricaduta positiva con riferimento ad uno o più dei 15 ambiti tematici cross – settoriali individuati nella nuova “Strategia di specializzazione intelligente (S3) 2021/2027, con particolare riferimento a quelli concernenti il contrasto al cambiamento climatico in tutte le sue declinazioni, dalla qualità dell’aria, all’economia circolare, alle energie rinnovabili, ai nuovi materiali biocompatibili.

SOGGETTI AMMESSI

Possono presentare domanda le PMI aventi qualunque forma giuridica, operanti nei settori manifatturiero e dei servizi alla produzione. Le imprese, al momento della presentazione della domanda, devono possedere un’unità locale/sede operativa in cui si realizza il progetto in Emilia- Romagna.

La stessa impresa può richiedere più domande di agevolazione per unità locali diverse.

DURATA

I progetti dovranno essere avviati a partire dal 1° gennaio 2023 e concludersi entro il 31 marzo 2024.

PROCEDURA E VALUTAZIONE

La domanda di contributo dovrà essere compilata esclusivamente per via telematica, tramite l’applicativo web SFINGE 2020.

La procedura di selezione delle domande e valutazione dei progetti sarà di tipo valutativo a sportello e sarà effettuata, pertanto, secondo l’ordine cronologico di presentazione degli stessi.

L’iter del procedimento istruttorio di selezione delle domande si articola, in particolare, nelle seguenti fasi:

  • istruttoria di ammissibilità formale delle domande di contributo;
  • istruttoria di ammissibilità sostanziale dei progetti;
  • valutazione di merito dei progetti e relativa attribuzione del punteggio;
  • attribuzione delle premialità applicando le stesse in termini di attribuzione di una maggiorazione di contributo.

MAGGIORI DETTAGLI

Clicca per saperne di più https://fesr.regione.emilia-romagna.it/opportunita/2022/sostegno-degli-investimenti-produttivi-finalizzato-allinnovazione-delle-imprese