Il fascicolo tecnico è un documento richiesto dalla direttiva macchine 2006/42/ce nella sezione allegati. Precisamente nell’allegato VII della direttiva macchine si specificano i requisiti per il fascicolo tecnico delle macchine.

È importante sottolineare come in tale allegato si precisi che per tutti quei componenti definiti “ macchina” secondo la direttiva 2006/42/CE si debba realizzare il fascicolo tecnico mentre per le quasi-macchine si parli di documentazione tecnica pertinente.

Il fascicolo tecnico rimane quindi il documento con cui il fabbricante attesta e dimostra alle autorità di controllo (qualora lo richiedessero) che la macchina o impianto da lui prodotti rispettino i requisiti essenziali di sicurezza e quindi la conformità CE.

Il fascicolo tecnico si compone di:

  • Dati fabbricante
  • Dati identificativi del prodotto (modello – serie – matricola ecc.)
  • Definizione dei limiti del prodotto: Bisogna definire con attenzione dove, come il prodotto può essere usato e da chi. Per capirsi meglio bisogna porsi le seguenti domande: chi può usare il prodotto? dove lo si può usare? come si trasporta, come si installa? per quanto è previsto il suo ciclo di vita? Quali accorgimenti e istruzioni per la manutenzione ed i ricambi? come lo si deve smaltire? Meglio si risponde a queste domande, meglio si fa la valutazione del rischio e ci si protegge da usi impropri (usi scorretti ragionevolmente prevedibili).
  • Descrizione del prodotto: Disegni, schemi elettrici, foto e/o tutto ciò che può definire esattamente il prodotto e le sue parti ed i suoi dispositivi e sistemi di comando. Questa parte serve a difendersi da possibili modifiche apportate dall’utilizzatore, per sua malintesa comodità, peggio se rimuovendo o modificando i comandi e le sicurezze, , insomma per definire esattamente le proprie responsabilità.
  • Dichiarazione di Conformità
  • Marcatura CE
  • Valutazione del rischio

Il Fascicolo Tecnico deve essere conservato da chiunque immetta la macchina sul mercato comunitario, indipendentemente dalla provenienza della macchina stessa, ovvero da chi si assume la responsabilità civile e legale delle conseguenze legate all’uso della macchina all’interno della Comunità.

La disponibilità deve essere garantita per almeno 10 anni a decorrere dalla data di immissione sul mercato della macchina o dell’ultimo esemplare di macchina se si tratta di una fabbricazione in serie.

Inoltre il Fascicolo Tecnico deve contenere un esemplare del Manuale delle Istruzioni per l’Uso della macchina, possibilmente nella stessa redazione (lingua, impaginazione, ecc.) consegnata fisicamente all’utilizzatore poiché è assai importante documentare “come” l’operatore è stato informato in merito all’uso della macchina.

Categorie: Consulenza